“In missione accanto a ogni uomo”. La proposta del Cmd per la Quaresima missionaria 2014

Stampa articolo Stampa articolo

– da “La Libertà” n. 8, dell’1 marzo 2014 –

È stato consegnato in gennaio ai parroci, da parte del Centro Missionario Diocesano (Cmd), il materiale per l’animazione missionaria in parrocchia durante il periodo della Quaresima.

Con la Quaresima infatti giunge anche quell’invito a mettersi in una disposizione – di cuore anzitutto, ma anche con le opere – più “missionaria”, che significa cioè attenzione a fare della propria vita un annuncio di bene.

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]”A[/dropcap]bbiamo preparato diverse possibilità e piste di azione”, spiega il Cmd, illustrando le caratteristiche del materiale recapitato nelle diverse comunità parrocchiali della diocesi. “Esso potrà essere usato per la liturgia, la catechesi, l’animazione, con attenzione alle diverse fasce di età. Il tema scelto per la Quaresima 2014 ruota attorno allo slogan «Missionari nelle periferie del mondo», per invitare a non ‘chiudersi’ nelle proprie comunità, bensì a vivere la missionarietà in strada, in cammino, visitando le periferie, geografiche ed esistenziali delle persone”.

“Quest’anno – prosegue l’équipe del Centro Missionario – abbiamo preparato anche un dvd contenente la versione digitale di tutto il materiale cartaceo che si potrà riprodurre a piacimento”. All’interno si trovano:
• il manifesto della Quaresima missionaria, con tutti gli appuntamenti (come quello riprodotto a fianco);
• la presentazione, in un file di Powerpoint, estensione .pps, delle missioni diocesane (Albania, Brasile India, Madagascar, Rwanda);
• una video-intervista a cinque giovani missionari laici rientrati dall’esperienza in terra di missione;
• un libretto – rivolto specificamente agli adulti (“Missionari nelle periferie del mondo”) – per guidare il cammino di preghiera nella parrocchia;
• un sussidio per bambini e ragazzi intitolato “Destinazione mondo”;
•un segnalibro (per richiederne altri ci si può rivolgere direttamente al Cmd, allo 0522.436840);
• una cassettina-salvadanaio;
• alcune buste per la colletta per la Giornata diocesana pro missioni;
• un manifesto e un libretto sui campi estivi in missione.
Inoltre, presso la sede del Cmd (via Ferrari Bonini 3, Reggio Emilia), è possibile acquistare i due sussidi della Emi (Editrice Missionaria Italiana) per adulti e ragazzi “Con Gesù nella terra del – e del +. Giromondo pasquale della sobrietà con Papa Francesco”, di Pablo Sartori, e “Passione di Cristo, Passione del mondo. Cammino liturgico-missionario verso la Pasqua 2014”, di Antonio Agnelli.

Da segnare bene in evidenza sulle nostre agende e calendari personali sono poi le date dei tre appuntamenti programmati:
• domenica 16 marzo, alle ore 15, a Baragalla, presso la Sala convegni della chiesa del Sacro Cuore a Reggio Emilia, il convegno missionario diocesano sul tema già annunciato, “Missionari nelle periferie del mondo” (intervengono – moderati da don Emanuele Benatti – sorella Paola Torelli, missionaria nella periferia di Lima, in Perù; la professoressa Antonella Fucecchi, del Cem Mondialità, insegnante a Roma).
In particolare, l’obiettivo del convegno è quello di riflettere a partire da alcune domande: nel pluralismo culturale e religioso quale missione? Come essere missionari oggi nelle periferie geografiche ed esistenziali? Come rispondere alla sfida educativa e come avvicinarsi alle fragilità che si percepiscono?

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]G[/dropcap]li incontri seguenti sono ravvicinati e si tengono la settimana successiva, nell’arco di due giorni:
• domenica 23 marzo, la celebrazione – nelle singole parrocchie – della Giornata missionaria diocesana (nella 3a Domenica di Quaresima), occasione per una maggiore consapevolezza e un sostegno economico alle missioni diocesane. “Invitiamo”, scrivono dal Cmd, “a preparare la celebrazione coinvolgendo tutti”;
• lunedì 24 marzo, infine, la Giornata di digiuno e preghiera per i Missionari Martiri, istituita nell’anniversario dell’uccisione del vescovo di San Salvador, monsignor Oscar Romero. Il programma: alle 21, nella chiesa di Santo Stefano, a Novellara, la veglia di preghiera sul tema “Chiesa di strada”, all’interno della quale si terrà un monologo sulla storia e la figura del Beato don Giuseppe Puglisi, ucciso dalla mafia e martire della Chiesa; verranno ricordati anche don Giuseppe Diana (di cui quest’anno – il 19 marzo 1994 – ricorrono 20 anni dall’uccisione) e altre persone, conclude l’équipe del Centro Missionario, “che hanno dato la vita nel testimoniare l’amore di Dio nelle diverse periferie del mondo”.

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento