Dal 2 all’8 marzo, in Seminario e al Cenacolo Francescano, si svolge la “Settimana Comunitaria”: porte aperte ai giovani

Stampa articolo Stampa articolo

Da domenica 2 a sabato 8 marzo, tutti i giovani tra i 18 e i 30 anni possono venire a risiedere in Seminario – e le ragazze presso il Cenacolo Francescano – condividendo per una settimana la nostra vita di preghiera e fraternità nel Signore, mantenendo al contempo i propri impegni di studio e di lavoro.

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]N[/dropcap]on è questa una novità, ma una bella tradizione…! Sono infatti diversi anni che il ‘cuore’ delle vocazioni sacerdotali della nostra diocesi (il Seminario) e uno dei luoghi caldi per il mondo delle consacrate (il Cenacolo) collaborano per accogliere nelle proprie case i giovani desiderosi di confrontarsi con chi ha fatto o sta facendo una scelta di vita definitiva di totale donazione al Signore nel servizio dei fratelli.

alcuni momenti di condivisione

alcuni momenti di condivisione

Perché accogliere?

Suor Daniela: “La gioia di essere preziosi e accolti dal Padre nostro è qualcosa che non possiamo tenere per noi. Perciò, oltre al servizio di accoglienza dei bambini che caratterizza il nostro Ordine, noi cerchiamo sempre di accogliere in casa con noi le ragazze che sono in questa fase tanto bella quanto importante della vita e ci stupiamo nel vedere come il loro arrivo sia per noi fonte di incredibile ricchezza. Ci aiutano a dilatare il nostro cuore verso il mondo intero e al contempo a vivere con più letizia la nostra vita comunitaria.
Inoltre, a distanza di anni ci rendiamo conto di come quel piccolo tratto di cammino abbia lasciato segni importanti. Infatti sono molte le ragazze con le quali siamo rimaste in contatto, che ogni tanto vengono a condividere un pasto con noi e che, specialmente nei momenti di difficoltà o di decisioni importanti, ci chiedono di stare loro vicino”.

Perché provare?

Matteo, che anni fa partecipò a una Settimana comunitaria e oggi è sposato con due figli: “Io conoscevo uno dei seminaristi e desideravo stare un po’ con lui, ma quella settimana si è rivelata una preziosa occasione per verificare e crescere nel mio cammino di fede. Inoltre conobbi alcune persone con le quali nacque un’amicizia importante che sta accompagnando ora anche la mia famiglia”.
Gionatan, diacono prossimo all’ordinazione sacerdotale: “è stato un momento determinante. Avvertivo in me una chiamata al sacerdozio, ma sapevo poco della vita del Seminario. Così andai e si rivelò per me un momento significativo per conoscere alcuni seminaristi e la loro vita, ma anche per pregare più intensamente e discernere meglio la mia chiamata ad essere prete. Se oggi sono qui, prossimo all’ordinazione presbiterale, è anche grazie a quella bella settimana”.

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]D[/dropcap]ato che i posti disponibili sono limitati, chiediamo cortesemente di iscriversi non oltre martedì 25 febbraio. Certi che ogni istante e ogni circostanza della vita sono il luogo tramite il quale Cristo ci chiama a seguirLo verso una piena comunione con il Padre e lo Spirito Santo, quindi ad una vita piena, chiediamo a tutti di accompagnarci con la preghiera.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                la comunità del Seminario e  la comunità del Cenacolo Francescano di Reggio

[divide style=”3″]

Come iscriversi (contatti e referenti):

SETTIMANA COMUNITARIA per giovani dai 18 ai 30 anni – INFORMAZIONI

  • PER IL SEMINARIO (ragazzi)

Giancarlo Minotta
333.2058835
minottag@libero.it

Alessandro Zaniboni
366.2028937
zanibonialessandro@libero.it

  • PER IL CENACOLO FRANCESCANO (ragazze)

sorella Daniela
345.0520068

sorella Paola
sorelle@cenacolofrancescano.it

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento