«Italy for Greece», il grande concerto di solidarietà il 21 febbraio al teatro Gonzaga di Bagnolo in Piano

Stampa articolo Stampa articolo

 Dopo il grande riscontro di pubblico avuto nella prima serata della Stagione teatrale 2014, è già iniziata ed è in corso la prenotazione dei biglietti ( posto unico Euro 12,00, ridotto Euro 10,00) che saranno disponibili le sere dei singoli spettacoli direttamente presso la biglietteria del Teatro Gonzaga ( oppure info al num. 334 2779151 – e mail  prenotazioni@reggioiniziativeculturali.it)  per l’importante Concerto di Solidarietà del 21 febbraio prossimo presso il Teatro Gonzaga di Bagnolo in Piano e a favore della pesante situazione in cui versa l’Orchestra della Radio Televisione Greca.Locandina-definitiva-concerto-21-feb

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]I[/dropcap] nfatti, il concerto del 21 febbraio prossimo a Bagnolo (con replica il 22 al Teatro di Fabbrico), sarà la prima nazionale dell’importante progetto “Italy for Greece” che vedrà la partecipazione straordinaria del Quintetto di Fiati dell’Orchestra il quale proporrà un interessante programma musicale comprendente musiche tra ottocento e novecento di autori europei. Organizzato dalla locale Amministrazione Comunale in collaborazione con Reggio Iniziative Culturali e Fantasia in Re, il concerto vedrà la partecipazione di Zacharias Tarpagkos (flauto), DimitriSafarian-Simonenko (oboe), Kostantinos Tzekos (clarinetto), Vasileios Priovolos (fagotto), Traianos-Davis Papadopulos (corno), Zacharias Tarpagkos (flauto).

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]N[/dropcap]ato a Salonicco, in Grecia, dove inizia a prendere lezioni di flauto, si diploma con lode e primo premio nella classe di flauto di Nikos Nikopoulos. Continua i suoi studi alla Royal Academy of Music di Londra con Michael Cox, Kate Hill e Patricia Morris, ottenendo il Master of Music in Performance (MMus). Dal 2012 partecipa al “Cycle de Specialisation” del Conservatoire National di Strasburgo, studiando con il noto solista e specialista in tecnica moderna prof. Mario Caroli. Tra le sue attività conta numerose collaborazioni con compositori ed ensembles di musica contemporanea. È laureato alla Scuola di Belle Arti (Dipartimento di Musica) dell’Aristotele University di Salonicco. Zacharias ha partecipato attivamente a diversi mastercalsses con Jaques Zoon, Pete-Lucas Graf, William Bennett, Maxence Larrieu, Wissam Boustany e con il pianista e direttore d’orchestra George Hatzinikos (“Essenza ed origini dell’interpretazione musicale”). Nel 2012, viene invitato al “Festival Internazionale di Musica di Paxos” insieme ad altri musicisti greci sotto la guida del noto Ensemble Modern of Frankfurt. È membro del “Transcription Ensemble”, con il quale, nel 2007, fa una registrazione per conto della European Broadcast Union. È anche membro del “SeduCant”, gruppo che fonde varie arti moderne (musica/video/danza), con cui si esibisce in Romania, Inghilterra e Irlanda. Recentemente, si è unito al gruppo di street opera “Oper (O)”. Ha lavorato con direttori d’orchestra quali Vladimir Ashkenazy, Cristian Mandeal, Sir Collin Meters, Lawrence Cummings e Isin Metin. Come solista in orchestra, Zacharias appare al Concert Hall di Salonicco, al Duke’s Hall di Londra, al festival musicale “Vergina Veria” e con la Camerata Friends of Music Orchestra al Centro Culturale Onassis di Atene. Le sue performance includono recital solistici al Megaron di Atene e Salonicco, in Giappone, Regno Unito, Francia, Romania, Italia e India. In programma ha altri recital, da solo, con orchestra o con ensembles da camera, a Reggio Emilia (Italia), a Samara (Russia), a Tokyo (Giappone), al “Suntory Hall” e al “Queen Elizabeth Hall” di Londra (UK), in Polonia e ad Atene con il “Lutoslawski Quartet”. La sua esperienza come orchestrale include collaborazioni costanti con tutte le maggiori orchestre greche, tra le quali l’Opera Nazionale Greca, l’Orchestra Sinfonica Statale di Atene, l’Orchestra of Colors, l’Orchestra Sinfonica di Salonicco, l’Orchestra Giovanile Greco-Turca. Nel dicembre del 2010 diventa prima parte dell’Orchestra Sinfonica della Radio Televisione Greca ERT (“Orchestra Sinfonica Nazionale”) e vi resta fino alla sua chiusura nel 2013. È anche partner stabile della Camerata Friends of Music Orchestra, in cui suona il flauto traverso (barocco e classico). Con la Camerata ha recentemente registrato, come flautista principale, arie di Johann Adolf Hasse per conto della Sony Classics, insieme al controtenore Max Emanuel Cencic, e per la Decca Records “Die Geschöpfe des Prometheus” di L.v. Beethoven.  Durante l’ultimo anno, Zacharias partecipa attivamente a varie attività (a Fukushima, in India e in altre parti del mondo) organizzate dall’associazione non-profit “Keys of Change” (www.keysofchange.org). “Keys of Change” è un’organizzazione filantropica fatta da persone con differenti backgrounds, che credono profondamente che suonare e condividere musica possa rendere il mondo un posto migliore. Fondata nel 2011, lo scopo dell’associazione è quello di migliorare la vita di bambini e ragazzi di tutto il mondo attraverso la promozione dell’educazione musicale e la partecipazione a concerti di musica classica.

Dimitry Safarian-Simonenko (oboe – corno inglese)

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]D[/dropcap]imitry Safarian-Simonenko nasce a Tiflis (Georgia). Studia inizialmente il violino, poi l’oboe. Durante i suoi studi presso il conservatorio statale della città (sotto la guida del prof. G.Beridze) diventa membro dell’Orchestra Sinfonica Statale di Tiflis. Dopo essersi trasferito in Grecia, grazie ad una borsa di studio, continua la sua formazione presso il Nuovo Conservatorio di Salonicco, ottenendo il diploma in oboe nel 1996. Un’altra borsa di studio proveniente dalla Fondazione A.Triandi gli permette di frequentare la Folkwang-Hochschule di Essen (Germania), dove studia nella classe del prof. P.W.Feit, ricevendo la laurea in musica nel 2002. Nel 1996 vince il primo premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera organizzato dall’HELEXPO, e nel 2002 vince anche il Concorso Greco per Fiati della Fondazione TECHNI. Per molti anni è primo oboe nell’Orchestra Sinfonica Statale di Salonicco. Dal 1996 al 2011 è oboe principale nell’Orchestra della Città di Salonicco, e secondo oboe nella “Camerata” Chamber Orchestra (Atene) e nell’Orchestra da Camera “I Solisti di Patrasso” (Patrasso). Da settembre 2011 è primo oboe dell’Opera Nazionale Greca di Atene. Si è esibito come solista con l’Orchestra Sinfonica Statale di Salonicco, con l’Orchestra Sinfonica Statale di Atene, con l’Orchestra della Città di Salonicco e con la “Camerata” Chamber Orchestra, oltre a tenere numerosi recital di musica da camera. È insegnante di oboe presso i conservatori “Samaras” e “Astrinideio” di Salonicco.

Kostantinos Tzekos (clarinetto)

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]K[/dropcap]ostantinos Tzekos nasce a Corfu (Grecia). Studia musicologia all’Università Nazionale di Atene e  clarinetto presso il conservatorio; continua poi a studiare clarinetto e musica da camera presso l’Ecole Normale de Musique di Parigi. Ha partecipato attivamente a numerose masterclasses in Grecia e all’estero, e ha tenuto concerti in molti paesi e festival europei (Akbank Jazz Festival di Istanbul, KunstFestSpiele Herrenhausen di Hannover, Suså Festival in Danimarca). Kostas Tzekos collabora regolarmente con il Teatro Nazionale Greco, l’Opera Nazionale Greca, la Kamerata di Atene, gli ensemble Oper(o) e ARTéfact. Fa parte stabilmente dell’ensemble Ergon. Da gennaio 2011 suona nell’Orchestra Statale di Atene e, fino al 2013, è stato prima parte dell’Orchestra Sinfonica della Radio Televisione Greca.

Vasileios Priovolos (fagotto)

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]V[/dropcap]assilis Priovolos è professore di Storia della Musica presso il Dipartimento di Lingua e Letteratura Italiana dell’Università di Atene, oltre ad insegnare Fagotto e Musica Medievale al Dipartimento di Musica dell’Università dello Ionio (Corfù).È musicologo e musicista, con un dottorato in Musica Barocca e la specializzazione in “Concerti di Vivaldi per fagotto”. Possiede inoltre un Master e una laurea in Music Performance, ottenuti rispettivamente alla City University di Londra e al Royal Northern College of Music di Manchester. Attualmente ha terminato un Dottorato di Ricerca in “Redazione ed Edizione di manoscritti di Vivaldi” presso l’Università di York (UK), grazie ad una borsa di studio proveniente dalla Fondazione Alexandros Onassis. La sua ultima pubblicazione, apparsa sul Mediterranean Chronicle Magazine, affronta il tema di Retorica e Musica nel periodo barocco. Vassilis Priovolos suona come primo fagotto nell’Orchestra Sinfonica della Radio Televisione Greca dal 2008 al 2013 e nella City Orchestra di Amsterdam dal 2002 al 2004, e come fagotto nell’Orchestra Sinfonica Statale di Atene, nell’Orchestra of Colours, nell’Orchestra del Balletto di Atene, nell’orchestra da camera “I Solisti di Patrasso” e nella BBC North RNCM Symphony Orchestra. In Grecia lavora attivamente anche come insegnante (Conservatorio di Patrasso e Conservatorio di Atene). Ha insegnato, inoltre, al Bracche International Music Festival. Dal 1995 conduce il Medieval Consort “Lyrae Cantus”, che ha collaborato con il compositore Vaggelis Papathanassiou per il film “El Greco”.

Traianos Papadopoulos (corno)

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]T[/dropcap]raianos Papadopoulos comincia i suoi studi musicali all’età di sei anni, imparando a suonare il pianoforte e il violino, finché, a tredici anni, inizia a prendere lezioni di corno francese. Nel 2007 ottiene il diploma in corno e nell’autunno dello stesso anno si iscrive all’Università per la Musica e le arti interpretative di Graz (Austria), dove studia con il prof. Hector McDonald. Nel 2008 vince il primo premio di un concorso sponsorizzato dall’Università Musicale dello Ionio (Corfù), che gli offre la possibilità di suonare come solista con l’Orchestra Municipale di Atene nella più importante sala da concerti della città. Nel maggio del 2010 si esibisce nella prima mondiale di “Valcano”, composizione per corno e musica elettronica creata appositamente per lui dalla compositrice Maria Lazaridou. Traianos Papadopoulos ha tenuto concerti in Spagna, Lussemburgo, Germania, Turchia e Grecia e ha partecipato a masterclasses e lezioni con professori quali Hector McDonald, Frank Lloyd, Jeff Nelsen e David Ohanian. È stato solista molte volte con la Aristotele University Orchestra sia in Spagna sia in Grecia, e ha suonato in varie orchestre professionali greche. Dal settembre del 2002 è cornista principale dell’Orchestra Municipale di Salonicco.Al di fuori della sua carriera musicale, attualmente studia Tecnologia Informatica presso la Hellenic Open University.

 

 

 

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento