Consultorio familiare diocesano, nuovi locali e nuove competenze – “Affidarsinsieme” da sabato 21 settembre è in via Reverberi

Stampa articolo Stampa articolo

– da “La Libertà” n. 32, del 21 settembre 2013 –

La visita del vescovo Massimo Camisasca, la mattina di sabato 21 settembre alle 10.30, rappresenta per il Consultorio familiare diocesano “Affidarsinsieme” un’occasione particolare e privilegiata di riflessione sulla propria identità costitutiva e sulla sua mission di lavoro.
Il progetto, ripartito informalmente nel 2010 con la ricostituzione dell’équipe di lavoro in base agli importanti riferimenti che hanno orientato lo storico gruppo di collaboratori, ha avuto negli ultimi mesi ulteriori importanti sviluppi. Da un punto di vista logistico, nei primi mesi dell’anno è avvenuto il cambio della sede, con trasferimento dalla storica collocazione di via del Pozzo alla splendida nuova sede di via Reverberi – sempre a Reggio Emilia -, nei locali della parrocchia di Sant’Agostino, generosamente messi a disposizione dal parroco don Guido Mortari

CONSUL2013
L’ampiezza, la bellezza e la comodità della nuova sede, magnificamente ristrutturata secondo il progetto dell’architetto Marcella Mastropietro, agevolano la dimensione dell’accoglienza e consentono un più adeguato sviluppo del progetto di lavoro.
L’équipe di lavoro, costituita da una serie di professionisti e specialisti che condividono una comune idea di accoglienza, servizio, relazione, educazione in riferimento ai valori fondamentali della vita, si è arricchita di nuove professionalità ed ora comprende psicologi-psicoterapeuti, medici-psichiatri, pedagogisti, figure socio-educative, consulenti legali e spirituali.

DSC_0245

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]L’[/dropcap]identità costitutiva dell’associazione trova il proprio fondamento nell’offrire una “sosta” (consulenza) accogliente e costruttiva per il cammino di ragazzi, giovani, adulti, coppie, genitori e famiglie… che sentono di aver smarrito il senso di orientamento rispetto a se stessi e alla gestione delle varie problematiche che la quotidianità complessa di oggi presenta.
“Darsi”, “fidarsi”, “affidarsi” non sono solo parole che delineano al meglio la mission dell’associazione, ma sono anche termini che descrivono chiaramente quali sono le condizioni e le fasi attraverso cui deve crescere ed evolvere la relazione tra persone e consulenti, per essere produttiva e generare “nuovi sguardi e nuove speranze”.

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]I[/dropcap]n questi mesi le richieste di intervento sono costantemente aumentante e l’équipe ha cercato di riorganizzarsi per rispondere in modo complesso e su più livelli, lavorando spesso in rete con le altre realtà pubbliche e private presenti sul territorio.
Dal punto di vista comunitario, attraverso un gruppo di formazione dedicato, l’attività del consultorio ha più recentemente cominciato a rivolgersi a comunità parrocchiali che, attraverso genitori, catechisti, educatori, animatori impegnati quotidianamente nella formazione dei ragazzi, hanno richiesto di lavorare insieme su temi quali la relazione, la comunicazione, l’affettività e la sessualità.
La progettazione condivisa di interventi volti alla formazione nelle comunità parrocchiali, contando sul sostegno congiunto degli uffici di pastorale familiare, giovanile, universitaria e scolastica, rappresenta sicuramente uno degli obiettivi prioritari di sviluppo dell’associazione nel prossimo futuro.

DSC_0249[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]I[/dropcap]n vista dell’incontro con il Vescovo, che formalmente inaugurerà la nuova sede e benedirà i locali, professionisti e specialisti di diverso ordine hanno desiderato contribuire con il loro operato ad abbellire ed impreziosire gli ambienti. Lo “Studio X2 architettura” (Marzia Zamboni e Silvia Fornaciari) ha ideato e curato il progetto creativo; Beppe Villa, responsabile creativo di “Flag no Flags”, insieme a Pietro Anceschi, ha fornito le opere d’arte; Alessandro Marani, creative directory di “Kalimera”, ha seguito il progetto grafico e comunicativo.
La mattinata di sabato si svolgerà presso il Teatro di Sant’Agostino (via Reverberi), a partire dalle 10.30, con interventi del Vescovo stesso, di don Angelo Orlandini, presidente dell’associazione Affidarsinsieme, e del sottoscritto, direttore del Consultorio.

Francesco Zappettini

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento