“ECOhappening”, novità a Reggio – Una duegiorni sui temi della Custodia del Creato

Stampa articolo Stampa articolo

– da “La Libertà” n. 28, del 10 agosto 2013 –

Reggio Emilia si prepara a ospitare “ECOhappening”, un evento fatto di incontri, convegni, presentazioni di libri, che connetterà idee e potenzialità su temi ambientali, etici e sociali. La manifestazione si svolgerà sabato 31 agosto e domenica 1° settembre, in concomitanza – e in ideale sintonia – con l’VIII Giornata per la Custodia del Creato promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana. La città di Reggio ospiterà gli appuntamenti legati a questa iniziativa nella sede universitaria di Palazzo Dossetti e negli spazi dell’Ateneo.

ECOHappening Volantino

DSC_0230

Da sinistra: Baronio, Del Bue, Grasselli.

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]C[/dropcap]La prima edizione di ECOhappening è stata presentata giovedì 1° agosto nella sala Mediateca dell’Università, in una conferenza stampa a cui hanno preso parte Daniele Baronio, presidente di Fe.Da. srl (la società organizzatrice dell’evento), Luigi Grasselli, prorettore dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia, e Mauro Del Bue, assessore ad Ambiente e Sport del Comune di Reggio Emilia.
Baronio ha sottolineato come la scelta di Reggio Emilia per una manifestazione che ambisce a diventare un appuntamento di rilievo nazionale sia stata compiuta anche considerando “la forza e la sensibilità” che i reggiani dimostrano quotidianamente nella gestione del proprio territorio. “Il nostro Ateneo – ha detto Grasselli – è particolarmente attivo sul fronte della sostenibilità ambientale, dell’innovazione sostenibile e delle attività di ricerca che ruotano attorno a questi temi”, spiegando che per gli eventi del 31 agosto – 1° settembre la sede accademica di Reggio metterà a disposizione non solo l’Aula magna, ma anche i diversi ambienti outdoor e indoor del piano terreno. Il prorettore si è infine rallegrato del “coinvolgimento molto ampio” di soggetti che l’allestimento di ECOhappening è riuscito a coinvolgere fin dal “numero zero” della manifestazione. Anche Del Bue ha messo in evidenza la novità di ECOhappening, citando Francesco d’Assisi e Papa Francesco come icone di una cultura che, senza contrapposizioni tra il cosiddetto mondo cattolico e quello laico, contribuisce a perseguire un obiettivo comune, cioè la tutela dell’ ambiente – o custodia del creato, come la definisce il messaggio della Cei. “Tutto ciò che porta all’educazione, alla sensibilizzazione e anche all’iniziativa pratica per la difesa dell’ambiente, attraverso il confronto di idee, è un fatto estremamente positivo”, ha affermato l’assessore.

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]E[/dropcap]COhappening gode del patrocinio e della collaborazione di numerosi enti e ‘sigle’ istituzionali: Provincia di Reggio Emilia, Comune di Reggio Emilia, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Unindustria Reggio Emilia, Ucid – Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti, Iren, Cial – Consorzio imballaggi in alluminio, Comieco – Consorzio per il recupero ed il riciclo degli imballaggi a base cellulosica, Conau – Consorzio nazionale abiti ed accessori usati, Conoe – Consorzio Obbligatorio Nazionale di raccolta e trattamento degli Oli vegetali e grassi animali esausti, Parco Adda Nord, Rete Ecomusei della Lombardia, Ambiente in Club. Importante anche il coinvolgimento di tutto il territorio, attraverso la collaborazione e sponsorizzazione di molti soggetti privati. ECOhappening, i cui incontri saranno tutti a ingresso gratuito, è il nuovo appuntamento nel quale poter orientare – leggendo i segni dei tempi – il nostro cammino con e per l’ambiente.

Uno scorcio esterno di Palazzo Dossetti, a Reggio Emilia, sede universitaria, che ospiterà gli incontri di "ECOhappening".

Uno scorcio esterno di Palazzo Dossetti, a Reggio Emilia, sede universitaria, che ospiterà gli incontri di “ECOhappening”.

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]A[/dropcap]ssociazioni e movimenti cattolici che risponderanno all’invito degli organizzatori potranno avere gratuitamente a disposizione uno stand da personalizzare, in cui farsi conoscere alla cittadinanza. Gli incontri iniziano sabato 31 agosto alle ore 10.30 nell’Aula Magna dell’Università, con un convegno di apertura sulla tematica dell’VIII Giornata per la Custodia del Creato (“Beni comuni: la famiglia educa alla Custodia del Creato”), con la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni patrocinanti, della Cei, dell’Università e l’intervento del magistrato Amedeo Postiglione, presidente onorario di Cassazione e vicepresidente dei Giudici europei per l’ambiente, sul tema “Etica e ambiente: per una filosofia dei doveri”.
Domenica 1° settembre ci si ritroverà alle 11.00 nei Giardini del Comune, di fronte all’Università, per la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Massimo Camisasca.

[dropcap font=”arial” fontsize=”36″]N[/dropcap]ei rispettivi pomeriggi e serate si susseguiranno presentazioni di libri, laboratori, incontri tematici con autori e operatori del settore, per concludere con momenti musicali.
Il programma completo è sul sito www.ecohappening.it.
Per qualsiasi ulteriore informazione si possono contattare i referenti Daniele Baronio (e-mail d.baronio@fedasrl.it, cellulare 335.7090497) e Rossella Venturelli (tel. 0541.793200, e-mail segreteria@fedasrl.it).

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura